arabesque - descrizione - atelier qbe3 | architettura | interni | design

Vai ai contenuti

Menu principale:

arabesque - descrizione

Ripensare il paesaggio urbano.


Recupero e valorizzazione sono oggi le parole chiave che qualsiasi architetto deve cogliere come fondamentali per il proprio “mestiere”.
Il futuro delle nostre città, soprattutto in questo periodo storico ed economico difficile, deve passare inevitabilmente da un utilizzo oculato delle risorse disponibili, fermando l’espansione incontrollata degli spazi urbani e valorizzando con il recupero quelle porzioni di tessuto che spesso vengono ignorate, ma che sono ricche di storia, di ricordi e che possono ancora fare parte del linguaggio e della vita di ogni giorno.
Da queste considerazioni nasce “Arabesque”, un “progetto di ricerca” sviluppato su uno degli ultimi esempi di edifici anni’30 presenti nella parte “nuova” di Cuneo su Corso Nizza, arteria principale della città. Attraverso il recupero dello stabile, è possibile far dialogare il “vecchio” con il “nuovo”, risolvendo ugualmente le criticità presenti. Così i “portici” che in quest’unico punto di C.so Nizza vengono a mancare, diventano “passanti” e nascono dallo sventramento del piano terra dell’edificio storico. La parte di ampliamento residenziale si individua invece nella porzione di sopraelevazione del fabbricato, attraverso un volume “puro”, facilmente leggibile, caratterizzato da una pelle in acciaio Cor-Ten, il cui unico ornamento è rappresentato da un disegno arabeggiante preso in prestito dalla facciata di uno dei palazzi più importanti del centro storico, rafforzando così il collegamento con la storia. Questa pelle costituita da pannelli apribili, svolge anche l’importante funzione di oscuramento e di controllo solare. Un compromesso, quello di Arabesque, ovvero di realizzare nuovi appartamenti, senza però dimenticarsi della storia, evitando l’abbattimento previsto dello stabile originario.

La storia molto spesso non è un ostacolo per il nuovo, ma il punto di partenza per affrontare le criticità con creatività e con vera forza innovatrice.

back to project


 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu