filosofia - atelier qbe3 | architettura | interni | design

Vai ai contenuti

Menu principale:

filosofia

profile


“ Un’architettura che vada oltre gli edifici ...
... questo è ciò di cui ora abbiamo bisogno...


…perché gli edifici senza architettura sono solo grandi e dispendiose scatole difficilmente adattabili alle condizioni sempre mutevoli della vita moderna.

Gli edifici, oggi, non sono più progettati da architetti; sono il risultato di considerazioni economiche, sono realizzati con formule, sono l’esito di interminabili trattative.

Per questo motivo gli edifici di oggi sono brutti, inutili e dispendiosi.

Eppure l’architettura è bella ed è parte fondamentale della nostra vita.

L’architettura può collocarci nel mondo come nessun’altra arte è in grado di fare. Può farci sentire a nostro agio nella realtà moderna regalandoci l’emozione di conoscere e vivere lo spazio.

Fare architettura non vuol dire edificare. Un edificio è una struttura.


L’architettura è il modo in cui pensiamo all’edificio, in cui organizziamo l’edificio,  in cui l’edificio si presenta.
L’architettura è il modo in cui l’edificio si evolve, accompagnando attraverso i suoi spazi  il nostro cammino di vita.

Per questo motivo per trovarla dobbiamo guardare oltre, dentro, prima e dopo l’edificio.

L’architettura deve farci sognare, stupirci e farci sentire a nostro agio in un mondo sempre più mutevole, disorientante e, in apparenza, incontrollabile.

Dobbiamo ritrovare l’architettura.
Possiamo ritrovarla facendo esperimenti in ambito di forma, struttura e spazio.
Possiamo ritrovarla in visioni utopiche, distopiche o eterotopiche.
Possiamo ritrovarla soltanto ascoltandola, toccandola, respirandola e vivendola.

Abbiamo bisogno di sognare e vivere lo spazio architettonico come un tempo.

Questo è il nostro compito.”


english

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu