keyboard - descrizione - atelier qbe3 | architettura | interni | design

Vai ai contenuti

Menu principale:

keyboard - descrizione

Connessioni.

 
KEYBOARD è immagine, percezione, visione, programmazione, scenografia.

Il pensiero progettuale parte da una semplice domanda: “Che cos‘è Margarita?”.
Questo quesito rivolto ai cittadini del paese e a quelli limitrofi si è tradotto in: “Conoscete Margarita?”.
La maggior parte delle risposte vede il paese come: “una strada con due curve e una bella Chiesa.”
Margarita non è solo questo, è molto altro, possiede delle potenzialità da recuperare e valorizzare.
Molti non sanno che qui vi sia un castello, un centro storico importante, una Chiesa monumentale, cappelle, viali, affreschi parietali, percorsi, piloni, piazze, in poche parole ... storia.
Tutti questi punti di forza, se inglobati in un progetto unitario su larga scala possono diventare un’attrattiva capace di trasformare radicalmente il volto di un paese in un qualcosa di nuovo, unico nel rispetto della storia e delle preesistenze.

La visione progettuale cerca di ripensare il paese, partendo dalla sua immagine, dalla percezione che si ha di esso e attraverso singoli interventi compresi in una programmazione urbanistica allargata, di recuperare spazi urbani, pubblici e privati ed inserirli in un sistema armonico capace di trasformare l‘assetto urbano frammentato in uno compatto, legato ed organizzato.

“E’ fondamentale ricordarsi che le città sono nostre, noi le viviamo, le osserviamo, le tocchiamo, le respiriamo, le progettiamo. La progettazione non è fine a sé stessa, bensì l’inizio di tutto un percorso che alcune volte ci coinvolgerà direttamente, altre no, ma sarà sempre fondamentale per qualcun altro. Ciò che progettiamo è la scenografia della nostra vita, per coloro che passeranno da lì per un solo istante, per chi vi passerà un’intera giornata, per coloro che vi passeranno la loro vita e anche per chi ne sentirà solo parlare. Per rispetto di tutte queste persone, di noi e dei nostri luoghi vale la pena pensare in tal senso, mentre facciamo il nostro lavoro: progettare.”

back to project


 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu